Studiare e viaggiare, due esigenze degli universitari fuori sede che abbiamo bene in mente

bagagligrandiCon marzo, che per la verità volge già al termine, in tutti gli atenei sono riprese le lezioni che porteranno alla sessione estiva degli esami.

Si è ripreso a seguire le lezioni e a studiare e questo ha portato di nuovo gli studenti fuori sede a muoversi verso le città dei rispettivi atenei frequentati.

In questo periodo dell’anno gli spostamenti tra casa natale e sede universitaria diminuiscono un po’ perché lo studio e la frequenza impegnano gli universitari presso le facoltà. E’ anche vero però che, spostandosi più di rado, per tutti gli universitari è necessario, a Pasqua ad esempio, portare da e verso casa bagagli più ingombranti che spesso in treno non si riescono ad  imbarcare.

Ecco perché in molti scelgono l’autobus, un mezzo forse un po’ più lento, ma sicuramente più comodo per i trasferimenti.

SAPS con le sue linee nazionali copre tratte da e per città nelle quali è presente un ateneo. Solo nella tratta Puglia, Molise, Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana incontriamo più di dieci università, tutte molto importanti e tutte molto frequentate.

Negli ultimi tempi, tra l’altro, in questa tratta, i tempi di percorrenza sono stati ottimizzati grazie all’eliminazione di alcune fermate meno importanti e all’apertura di tratti stradali tra Umbria e Marche più veloci.

Anche Roma è meta di tantissimi universitari che dalla Puglia si muovono verso la Capitale per studiare e i bus di SAPS, con arrivo a Tiburtina, sono il mezzo ideale per muoversi verso qualsiasi destinazione in città. Da Tiburtina è possibile prendere la Metro, i bus urbani ed extraurbani, i treni verso le varie destinazioni della città metropolitana di Roma e l’hinterland romano e laziale.

bussapsafoggiaCome sempre il personale di bordo di SAPS è a disposizione dei passeggeri per informazioni, necessità, e per un aiuto nel sistemare i bagagli più ingombranti.

La vita dell’universitario è sicuramente affascinante aprendo ai giovani nuove esperienze è  però anche una vita dura. Se facilitata da un mezzo come il bus che ti porta quasi fino a sotto casa, è sicuramente meglio.

Sulle tratte interregionali è possibile scendere anche alle fermate della regione limitrofa. Se salgo ad esempio a Bari, posso scendere a Termoli.

Buon viaggio da SAPS!

 

Condividi sui social network...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+